cop10

Numero 10

€12.00

Il Reportage, numero 10, aprile-giugno 2012

Categoria: .
Un Regalo se condividi!
Con una semplice condivisione sui Social Network avrai in regalo il Numero 1 in versione ebook!

Descrizione prodotto

Il Reportage, numero 10, aprile-giugno 2012

Atene, No Tav, Equitalia sono i tre temi “caldi” del nuovo numero di Reportage, aprile-maggio 2012. Matteo Tacconi ci racconta la vita nella capitale greca, a dimostrazione che, nonostante le continue ondate di sacrifici richiesti, la “culla della cultura occidentale”sia ancora ostaggio della cosiddetta “troika economica” formata da Fmi, Bce e commissione europea (le foto sono di George Georgiou). Anche la situazione in Val di Susa è tutt’altro che tranquilla: “Non molleremo mai, la Tav qui non si farà”, dicono a Orsola Casagrande i militanti No Tav, la cui lotta, testimoniata qui anche dalle foto di Aldo Giovannitti, ha ormai assunto una dimensione nazionale. L’inchiesta su Equitalia, il Moloch del nuovo Millennio, è di Maria Tiziana Lemme, giornalista del Mattino, che l’anno scorso scrisse per noi un reportage sul problema dei rifiuti a Napoli.

La sezione italiana del numero si apre, tuttavia, con l’impietoso “j’accuse” di Lello Voce nei confronti della Treviso leghista. La parte “letteraria” è garantita da un reportage in Sardegna di Francesco Forlani, che segue le tracce dello scrittore Sergio Atzeni, deceduto nel ’95 nel mare di Carloforte, e dall’intervista di Gilda Policastro al critico letterario e teatrale Franco Cordelli.
La sezione esteri si apre con il fotoreportage di Patrick Russo dedicato alle popolazioni indigene del Borneo. Alessandro Alviani, giornalista che vive a Berlino, propone invece un’inchiesta sul progressivo aumento delle donne nei partiti e nei gruppi neonazisti tedeschi (le foto sono di Sean Gallup di Getty Image).

scrittore Carlo Grande, invece, descrive lil Laurel Canyon, quella parte di Los Angeles dove vissero stelle del rock come Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison, i Jefferson Airplane. Nicola Bottiglieri ricorda la “sua” Somalia (le foto sono del ceco Stanislav Krupar), mentre Giordanu Cossu racconta, infine, la storia inedita di Ryan, il bambino che nacque il giorno del terremoto di Haiti al centro di un campo di calcio. Il secondo portfolio è di Stefano Snaidero, che ha fotografato i grandi complessi immobiliari (con ipermercato) in costruzione nella periferia di Roma. Non mancano, ovviamente, la rubrica del poeta Valerio Magrelli e il racconto che chiude come d’abitudine la rivista: “Finis Austriae” di Marco Drago.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “Numero 10”