Numero 47

10.00

Descrizione

Comunicato n.47

Il numero 47 di Reportage (luglio-settembrere 2021) apre con una lunga intervista al grande fotografo Ron Haviv, il quale ripercorre le tappe del suo lavoro in tutto il mondo e spiega il senso del suo mestiere (l’intervista è di Claudia Cavaliere). Il primo reportage riguarda casa nostra, ovvero quel tratto del Tevere che attraversa la città di Roma e va a gettarsi nel Tirreno all’altezza di Ostia. Il lavoro dell’autore, Marco Sconocchia, è stato quello di “scovare” e parlare con gli abitanti delle rive del fiume, un’umanità nascosta di cui pochi conoscono l’esistenza: ci sono le famiglie rom, ma anche il pescatore di anguille, il pastore sardo, l’ex poliziotto ucraino, l’architetto-attivista… Un pezzo di Roma lo troviamo anche in Almeria (Spagna) dove ancora resistono e funzionano le scene degli spaghetti western di Sergio Leone. Matteo Fagotto ha intervistato alcuni stuntman, alcuni dei quali lavorarono al fianco di Clint Eastwood nella celebre trilogia (le foto sono di Matilde Gattoni).

Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni, invece, si sono spinti in uno dei luoghi letterari per eccellenza: la Normandia di Marcel Proust a 150 anni dalla nascita dello scrittore, rievocando la Recherche grazie a un bianco e nero fortemente rappresentativo delle atmosfere contenute nel secondo volume dell’opera, “All’ombra delle fanciulle in fiore”. Segue un lungo reportage da Beirut, a un anno della terribile esplosione nel porto, che distrusse parzialmente interi quartieri centrali e causò la morte di oltre 200 civili. Maria Camilla Brunetti, con il fotografo Diego Ibarra Sánchez, documenta la non facile opera di ricostruzione e di assistenza alle famiglie colpite dalla tragedia. A Medellin (Colombia) scopriamo lo sforzo dei giovani per evitare un destino di violenza, droga e morte: la formazione di gruppi di breakdance nelle strade del quartiere della Comuna. A raccontarci questi ragazzi è Chantal Pinzi. A Tirana, invece, è venuta l’ora dei sindacati, che ormai hanno raggiunto tutti i settori lavorativi e che portano avanti le lotte sociali d’intesa spesso con i ragazzi del movimento di sinistra Op (il reportage è di Christian Elia, le foto di Camilla de Maffei).

Il secondo portfolio, dopo quello sulla Normandia di Proust, parla di un’isola molto meno famosa della costa francese, quasi sconosciuta e che appartiene allo Yemen: l’isola di Socotra, attualmente contesa tra lo stesso Yemen e gli Emirati arabi, che puntano a investire e a trasformare un angolo di natura ancora incontaminata (qui le foto sono di Mattia Velati). La rubrica “Un autore, un libro” di Maria Camilla Brunetti è dedicata all’ultimo romanzo di Lisa Ginzburg, “Cara pace”. Non mancano le cinque recensioni librarie, la rubrica di Valerio Magrelli, l’editoriale di Riccardo De Gennaro intitolato “Finalmente qualcosa di buono”. La foto vintage riguarda la tragedia della nube tossica sprigionatasi su Seveso il 10 luglio del ’76, quarantacinque anni fa.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Numero 47”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *