Numero 48

10.00

Descrizione

Comunicato stampa 48

Il Reportage n.48, che copre i mesi ottobre-dicembre 2021, apre con un approfondito excursus nella recente storia della criminalità organizzata del Paraguay, fatta di droga, corruzione politica e guerra tra gang. Il pezzo è di Gabriela Saba, giornalista di lunga data, specializzata in America latina; le foto di Santi Carneri. Segue un reportage dedicato all’isola di Cuba, che ha conosciuto l’emergenza Covid, ma anche le proteste di piazza conto il governo di Díaz-Canel. La giornalista Dunielys Díaz Hernández e il fotografo Julio César García, entrambi residenti a Matanzas, ci raccontano che cosa sta cambiando. Il primo porfolio è di James Whitlow Delano, che – grazie all’ausilio di un drone – ha fotografato il Muro tra Messico e Stati Uniti in tutta la sua lunghezza, muro che Trump non è riuscito a completare nonostante i suoi “ambiziosi” progetti e che Biden ha fermato. 

Il reportage successivo è firmato da Michela A.G.Iaccarino, che ha scoperto gli scatti di una fotografa di San Pietroburgo, la quale per trent’anni ha tenuto nascosti a tutti i suoi straordinari lavori. La fotografa è Masha Ivashintsova, deceduta nel 2000, la cui figlia ha trovato migliaia di negativi in soffitta e li ha fatti sviluppare. Restiamo poi ancora in Russia, ma ai giorni nostri, per constatare il rapporto tra i cittadini di Mosca con il Coronavirus. Come dice Michela Cannovale, nella capitale russa si è verificata una vera e propria corsa ai certificati vaccinali falsi: i cittadini hanno più paura degli effetti del vaccino che del contagio. 

Che cosa succede, nel frattempo, a Ceuta, la città autonoma compresa tra Spagna e Marocco e meta transitoria di migranti? Ce lo raccontano Ilaria Romano e Romina Vinci, che testimoniano della ripresa del flusso migratorio e dei respingimenti al confine.  Il secondo portfolio è della fotografa canadese Jennifer Osbore, che è andata tra i “resistenti” dell’isola di Vancouver, i quali – rischiando l’arresto – si oppongono fisicamente alla distruzione delle foreste dagli “alberi alti”. A parlare, nella consueta e lunga intervista iniziale, è Giovanna Botteri, attualmente corrispondente da Parigi della Rai. La firma Claudia Cavaliere. Non mancano le rubriche con le cinque recensioni librarie, quella di Valerio Magrelli e “Un autore un libro” di Maria Camilla Brunetti, che dialoga con la scrittrice somala Ubah Cristina Ali Farah. Il racconto è di Dario Voltolini, la foto vintage risale al 1981 e riguarda la cessazione della pena di morte in Francia. L’editoriale di Riccardo De Gennaro è dedicato alla presa di potere dei talebani e al futuro dell’Afghanistan.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Numero 48”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *